Sondaggi Calabria, in vantaggio la Santelli: un candidato querela Bruno Vespa

Carlo Tansi ha deciso di denunciare "Porta a Porta" e il conduttore Bruno Vespa per la diffusione dei sondaggi politici "deficitari" effettuati in Calabria.

Sondaggi Calabria
Sondaggi Calabria (foto Facebook)

Le prossime elezioni regionali in Calabria vedranno contenersi la scena politica in quattro: i primi sondaggi fanno già polemica. Si tratta di Jole Santelli per il centrodestra, Pippo Callipo per il centrosinistra, Francesco Aiello del Movimento 5 Stelle e il candidato civico Carlo Tansi. Ed è proprio quest’ultimo che ha inteso denunciare Bruno Vespa e la trasmissione “Porta a Porta”.

Sondaggi Calabria, cosa è accaduto durante la trasmissione

In merito ai dati, riguardanti le intenzioni di voto dei cittadini calabresi, secondo il sondaggio di “Porta a Porta” la Santelli sarebbe in vantaggio con una fetta del 50-54%. A seguire Callipo 32-36% e Aiello 8-12%. Il quarto candidato, invece, viene indicato con la dicitura “Altri”. Ciò, in genere, avviene quando vi sono più candidati con percentuali minoritarie.

Carlo Tansi però non ci sta e passa al contrattacco mediante un post su Facebook. Duro l’attacco sui social da parte dell’ex responsabile della Protezione Civile Calabria. «Sono vittima della casa dell’informazione perché mi temono: denuncerò Bruno Vespa e Porta a Porta (…) Nessun elettore interpellato dal sondaggio ha avuto la possibilità di fare il mio nome visto che le opzioni erano soltanto tre e non quattro».