Ius soli, Boldrini: “Da approvare per risolvere l’emarginazione dei rom”

Laura Boldrini
Laura Boldrini

Il Partito democratico non ha mai nascosto di voler lo ius soli. Ora, mentre gli occhi della nazione sono puntati soprattutto all’estero, verso la guerra in Libia e i disordini in Iran, i vertici del partito stanno pensando a una revisione. L’obbiettivo è sempre lo stesso: rendere l’acquisizione della cittadinanza molto più facile per gli stranieri.

Ius soli, Boldrini: “Da approvare per risolvere l’emarginazione dei rom”

Come rivela ‘La Verità’la proposta di legge, che ha come primo firmatario Laura Boldrini, passata nel Pd dopo l’uscita di Matteo Renzi, era, ieri, mercoledì 8 gennaio, in studio della commissione Affari costituzionali della Camera. La proposta punta a risolvere il problema della cittadinanza dei migranti, i quali sono “elemento di primaria importanza nello Stato democratico”. Si punta quindi a incrementare l’acquisizione della cittadinanza e trasformarla nel “naturale coronamento della legittima aspirazione del richiedente”.

Ovviamente la notizia ha mandato su tutte le furie i rappresentati di Fratelli d’Italia e Lega. “Questo provvedimento è un inganno – dichiara Giovanni Donzelli di Fratelli d’Italia sempre a La Verità -. I bambini vengono usati come scudo umano, come pretesto per regalare la cittadinanza a tutti”.

Polemiche anche per un paragrafo contenuto nel testo. Si legge infatti che “si potrebbero finalmente risolvere casi di intollerabile emarginazione subita da molti soggetti (ad esempio di etnia rom), di seconda o addirittura terza generazione, da sempre presenti sul territorio e privi di qualsiasi titolo di soggiorno“.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.