Vertice a sorpresa tra Zingaretti e Di Maio, le ultime novità

Oggi, sabato 4 gennaio, è andato in scena un colloquio a sorpresa tra il segretario del Pd Nicola Zingaretti e il capo del M5s Luigi Di Maio.

Nicola Zingaretti e Luigi Di Maio
Nicola Zingaretti e Luigi Di Maio

Oggi, sabato 4 gennaio, è andato in scena un colloquio a sorpresa tra il segretario del Pd Nicola Zingaretti e il capo del M5s Luigi Di Maio. Il vertice, fa sapere Il Giornale, si è svolto “in un clima molto positivo e costruttivo”. I due, in una stanza di Palazzo Chigi, avrebbero dialogato per circa un’ora e il tema principale dovrebbe essere stata l’attuale situazione politica.

Vertice a sorpresa tra Zingaretti e Di Maio, le ultime novità

L’incontro ha permesso di delineare i discorsi relativi alla definizione dei prossimi obiettivi di governo. La notizia si apprende da una nota congiunta degli staff dei due leader politici. Probabilmente i due leader potrebbero avere parlato anche della stabilità dell’esecutivo, malgrado, per ovvi motivi politici, non lo potrebbero mai ammettere. Certo è che, visto le nuove fuoriuscite della maggioranza, l’ipotesi pare molto concreta.

Prima di vedere Di Maio, Zingaretti ha incontrato Papa Francesco. “Un bellissimo colloquio – principia il segretario dem -. Icentrato sulle cose di cui gli Anni Venti appena iniziati hanno bisogno: pace, giustizia sociale, equità, sviluppo sostenibile. Faremo di tutto per essere coerenti”.

In questo momento sono i pentastellati comunque a non passarsela benissimo. Martedì 7 gennaio dovrebbe tenersi un incontro tra i vertici. Il tema principale saranno le espulsioni di almeno 8 parlamentari. Alla Camera infatti sono in 6 a non aver restituito nulla nell’arco del 2019. Si tratta di Nicola Acunzo, Nadia Aprile, Santi Cappellani, Flora Frate, Paolo Romano e Andrea Vallascas.