Mose, tangenti per un danno erariale di 7 milioni di euro

E' arrivata un'importante sentenza dei giudici della Corte dei Conti, in merito al Mose.

Venezia allagata, allarme per la basilica di San Marco
Venezia allagata, allarme per la basilica di San Marco (foto Youtube)

I giudici della Corte dei Conti hanno emesso un’importante sentenza in merito al Mose. E’ stato infatti quantificato un danno in 6,9 milioni di euro a fronte dei 21 milioni 750 mila euro contestati dalla Procura. Le tangenti pagate dall’ex presidente del Consorzio Venezia Nuova Giovanni Mazzacurati per i lavori hanno portato a questa decisione.

Mose, la sentenza

Dovranno pagare non solo gli eredi di Mazzacurati, nel frattempo deceduto negli Stati Uniti. Il vice di allora, l’imprenditore veronese ma romano d’adozione Alessandro Mazzi e lo stesso Consorzio Venezia Nuova, dovranno aprire i portafogli. E’ la rete di imprese concessionaria dello Stato per la realizzazione delle dighe mobili.

Andrea Gussoni
Nato il 28 gennaio 1986, fin dai tempi dei miei studi ho seguito le mie passioni, prima diplomandomi al liceo linguistico Virgilio e poi laureandomi in Psicologia delle Comunicazioni. Ho iniziato a lavorare come giornalista sportivo nel 2008 ma negli anni ho ampliato i miei orizzonti, professionali e non.