Le Sardine scrivono lettera a Salvini: «Fomenti odio, smettila»

Il movimento delle Sardine ha duramente attaccato su Facebook la campagna di comunicazione quotidiana intrapresa da Matteo Salvini.

Matteo Salvini risponde a Umberto Bossi
Matteo Salvini risponde a Umberto Bossi (foto repertorio)

Matteo Salvini ha ricevuto una lettera, pubblicata su Facebook, da parte di Lorenzo Donnoli che ha fatto le veci del “quartier generale” delle Sardine. Il movimento ha attaccato il leader della Lega difendendo Nibras Asfa. La giovane è stata oggetto di numerosi minacce sui social dopo le parole di Salvini rilasciate durante “Fuori dal coro”.

Le Sardine scrivono a Salvini

Donnoli punta il dito contro Salvini per la comunicazione sostenuta sui social network. «Senatore Salvini, creare un clima sociale in cui una donna non si sente libera, non è cristiano. Nibras è italiana, e da due settimane riceve minacce indicibili con numeri da record, così, per divertirsi, che lei le ha stimolato e fomentato – scrive, per le Sardine, Lorenzo Donnoli . I cristiani amano ed aiutano il prossimo, utilizzano comprensione e l’altra guancia, i cristiani che vivono davvero la fede».

«Le uniche cose che ha asfaltato, senatore Salvini, le ricordo essere: i diritti degli operai, sempre meno tutelati per colpa delle sue leggi; la possibilità di riutilizzare i beni confiscati alle mafie, che ora se li ricomprano allegramente, e che dovrebbero tornare alla comunità; il sorriso di milioni di donne e di uomini che hanno il difetto di non condividere con lei sesso, orientamento religioso, sessuale o politico e che affrontano, ogni giorno, violenze verbali e fisiche in costante aumento».