Capogruppo Pd al Senato: “Le elezioni sarebbero una follia”

Il capogruppo democratico al Senato Andrea Marcucci è intervenuto a gamba tesa sul caso Fioramonti, dimessosi da Ministro dell'Istruzione.

Andrea Marcucci contro Casellati e Salvini
Andrea Marcucci contro Casellati e Salvini (foto repertorio)

Il capogruppo del Pd al Senato Andrea Marcucci è intervenuto a gamba tesa sul caso Fioramonti, dimessosi da Ministro dell’Istruzione. “Non ho informazioni sulle dinamiche interne al M5S, che devo ammettere, mi sfuggono completamente, non le capisco”, ha iniziato l’esponente dem. Un cosa è certa, le improvvise dimissioni del Ministro hanno fatto traballare il Governo. Oltre il Movimento 5 stelle, ha dimostrato preoccupazione anche il Partito democratico.

“Provocare elezioni anticipate in questo momento così delicato per l’Italia sarebbe una follia“. Così si è espresso, Andrea Marcucci, capogruppo del Pd al Senato, intervistato dal Corriere della Sera. “Vedo però che per fortuna in tutti i passaggi parlamentari la maggioranza ha numeri a sufficienza – continua -. Occorre quindi un “solenne impegno di aumentare i fondi per istruzione e ricerca”. Questo “a prescindere da chi sarà il ministro in carica”.