Esponente del Movimento 5 stelle indagato per rapina: “Tutto falso”

Marco Gasperi, vicepresidente del Consiglio comunale di Città di Castello e candidato sindaco per il Movimento 5 Stelle nel 2016, è finito nei guai.

Marco Gasperi, vicepresidente del Consiglio comunale di Città di Castello e candidato sindaco per il Movimento 5 Stelle nel 2016, è finito nei guai. Ora infatti deve rispondere di una grave accusa: rapina aggravata. Gasperi ha tuttavia dichiarato di essere tranquillo perché estraneo ai fatti.

Stando a quanto scritto da La Nazione, lo scorso 10 aprile, l’esponente del Movimento 5 stelle sarebbe entrato in una sala scommesse con pistola alla mano obbligando un dipendente a consegnargli l’incasso della giornata. “Sono sereno perché, anche se ci vorrà tempo, la verità verrà fuori. Non ho bisogno di dimettermi, non sono colpevole di nulla”. Queste le parole del diretto interessato.

Sono di parere differente i le Forze dell’ordine. Le indagini “avevano già portato al sequestro dell’arma verosimilmente utilizzata nella rapina e legittimamente detenuta, nonché di alcuni capi di abbigliamento indossati dal presunto rapinatore“. Ci sarebbero inoltre dei filmati che inguainerebbero il pentastellato. I video, secondo i carabinieri, sono stati “oggetto di una approfondita relazione tecnica della Sezione fonica e audiovideo del Ris di Roma”.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.