M5S, istruttoria disciplinare contro Paragone: “Ora ci divertiamo”

I probiviri del M5S hanno aperto un'istruttoria disciplinare contro il senatore Gianluigi Paragone, reo di aver votato contro la fiducia sulla manovra

Paragone divide il Movimento 5 Stelle
Paragone divide il Movimento 5 Stelle (foto repertorio)

I probiviri del M5S hanno avviato l’istruttoria disciplinare contro il senatore dissidente Gianluigi Paragone. Il quale, colpevole di aver votato contro la manovra economica 2020 in Senato ha poi scatenato una bufera con le sue affermazioni a proposito del capo politico Luigi Di Maio. Che secondo il senatore, sarebbe un leader “solo sul biglietto da visita”.

Ufficialmente però è la sequela di voti contrari alle decisioni del Moviemento che hanno fatto scattare la sanzione. Della quale, però, al momento, non si sa ancora la natura. Come sottolinea Il Fatto Quotidiano, i numeri risicati su cui può contare ora il Movimento farebbero pensare che l’espulsione dai Cinquestelle di Paragone sia da escludere. Ovviamente, però non si può mai dire.

La conferma di Paragone sul provvedimento del M5S

Paragone stesso ha confermato la notizia all’AdnKronos: “Sì, mi è arrivata la segnalazione”. “ra manderò le mie osservazioni, risponderò a tutto” ha poi spiegato. “Chi pensa che me ne vada si sbaglia di grosso. Non ho un carattere facile, ora ci divertiamo…”, ha poi aniticipato il senatore.