Elezioni Calabria: niente accordo sul candidato di centrodestra

Niente accordo sul candidato di centrodestra per le elezioni in Calabria 2020, con il rischio di una spaccatura interna a Forza Italia

È bufera nel centrodestra per le elezioni in Calabria 2020, su cui non c’è accordo per il candidato. E la scelta sta mettendo a dura prova la coalizione, con la distanza tra Lega e Forza Italia che diventa sempre più profonda, e mette a repentaglio la stessa tenuta interna di FI.

La strategia per le elezioni in Calabria

Tanto che si vocifera di possibili scissioni, come quella di Mara Carfagna. Che non è una scissione in piena regola, per la verità, visto che non sembra nascondere l’intenzione di fondare un nuovo partito. Sarà una fondazione, che però potrebbe radunare non solo forzisti ma anche moderati di altri partiti, anche non della coalizione di centrodestra.

Due possibili soluzioni

Nel frattempo è battaglia sul nome da presentare entro il 28 dicembre, e il rischio è quello del sovraffollamento. Già, perché oltre al candidato ufficiale del centrodestra, Jole Santelli, anche il sindaco di Cosenza Mario Occhiuto sembra del tutto intenzionato a partecipare. Candidato di punta per Silvio Berlusconi, aveva però ricevuto il veto da parte di Matteo Salvini: proprio questo aveva creato la spaccatura interna sulle elezioni in Calabria.