“Meloni e Salvini votati da analfabeti”, parola di chi vuole “curare” i sovranisti

Gilberto Corbellini ha rilasciato un'intervista all’Huffington Post destinata a fare discutere. Qui in pratica da ai sostenitori di Salvini e Meloni degli analfabeti

Gilberto Corbellini:
Gilberto Corbellini: "Meloni e Salvini votati da analfabeti"

Gilberto Corbellini ha rilasciato un’intervista all’Huffington Post destinata a fare discutere. Qui in pratica da ai sostenitori di Salvini e Meloni degli analfabeti. Corbelli non è esattamente l’ultimo arrivato, anche se le sue parole sono obbiettivamente più da uomo di spettacolo che di scienza. Sì perché Corbelli è docente di storia della medicina e bioetica alla Sapienza di Roma. Inoltre è direttore del Dipartimento di scienze sociali e umane (Dsu) del Consiglio nazionale della ricerca (Cnr).

“Meloni e Salvini votati da analfabeti”, parola chi vuole “curare” i sovranisti

I leader sovranisti Matteo Salvini e Giorgia Meloni, sostiene , “parlano all’uomo basico. Cioè alle persone che non hanno sviluppato sufficienti strumenti cognitivi e morali per tenere sotto controllo le proprie pulsioni più innate“.

Corbellini poi continua: “L’Italia è un paese nel quale il cinquanta per cento dei cittadini è analfabeta funzionale. Cito i dati dell’Ocse sul livello di alfabetizzazione degli adulti nel mondo occidentale. L’Italia è l’ultima della classifica. Salvini e Meloni parlano in maniera talmente chiara che riescono a farsi capire anche da loro. Mentre, invece, un politico come Zingaretti risulta per queste persone troppo complesso, oscuro“.

Parole dure, arrivate da chi, tempo fa, voleva “curare la xenofobia dei sovranisti tramite iniezioni di ossitocina, conosciuta volgarmente come l’ormone dell’altruismo. “L’ossitocina contribuirebbe ad aumentare la fiducia e minimizzare l’ansia”, spiegò Corbellini.