Fondazione Open, Renzi minimizza: “Solo massacro mediatico”

E' stato lo stesso Matteo Renzi a riassumere, tramite un post su Facebook, quello che sta succedendo a coloro che hanno finanziato Fondazione Open

Renzi avverte Bonafede sulla prescrizione
Renzi avverte Bonafede sulla prescrizione (foto repertorio)

E’ stato lo stesso Matteo Renzi a riassumere, tramite un post su Facebook, quello che sta succedendo a coloro che hanno finanziato Fondazione Open: “Questa mattina centinaia di finanzieri in tutta Italia hanno perquisito all’alba abitazioni e uffici di persone fisiche e giuridiche ‘colpevoli’ di aver finanziato la Fondazione Open. Un’operazione in grande stile, all’alba, di forte impatto mediatico“.

Chi ha finanziato in questi anni la Fondazione Open – spiega poi l’ex Premier – ha rispettato la normativa sulle fondazioni. Cosa facesse la Fondazione è noto, avendo organizzato diverse edizioni della Leopolda. E se è giusto che i magistrati indaghino, è altrettanto giusto che io mi scusi con decine di famiglie per bene che stamattina all’alba sono state svegliate dai finanzieri in tutta Italia solo perché un loro congiunto ha sostenuto in modo trasparente la nostra attività politica”.

Qualcuno prima o poi – conclude il leader di Italia Viva – unirà i fili di ciò che è successo in questi mesi: a me sembra tutto molto chiaro. Basta avere un po’ di pazienza e a noi la pazienza non manca. Lasciamo che ci siano le indagini, i processi, le sentenze. E rispettiamo il lavoro dei giudici, dei finanzieri, dei giornalisti. Noi siamo per la trasparenza, sempre. E i processi li vogliamo fare nei tribunali, non nei social”.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.