Berlusconi caduto a Zagabria: le sue condizioni

Il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi è inciampato ed è caduto a terra mentre si trovava in visita a Zagabria.

Silvio Berlusconi caduto a Zagabria
Silvio Berlusconi caduto a Zagabria

Il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi è inciampato ed è caduto a terra mentre si trovava in visita a Zagabria. L’episodio è avvenuto ieri, giovedì 21 novembre, ma è stato reso noto solo nelle ultime ore. L’ex Premier era in visita nella capitale croata per partecipare al congresso del Partito Popolare Europeo. La caduto lo ha costretto a un ritorno, per motivi puramente precauzionali, in Italia.

Berlusconi caduto a Zagabria: “Solo una contusione”

Silvio Berlusconi, dopo la brutta caduta, è stato quindi portato in aereo nel nostro Paese ed è stato sottoposto ad alcuni accertamenti alla clinica Madonina di Milano. Si sono resi necessari dunque alcuni controlli per comprendere appieno le condizioni del noto paziente a seguito della caduta a Zagabria. In ogni caso, dopo i controlli, il Cavaliere può festeggiare, essendosela cavata solo con una piccola contusione. In un primo momento, come riporta Il Giornale, si era temuto per Berlusconi una frattura del femore, ipotesi scartata però subito dagli accertamenti.

A fare chiarezza sulle condizioni del leader di Forza Italia, ci ha pensato anche il suo staff, che ha confermato la notizia della leggera contusione. “Nessuna rottura di femore, clavicole, tibie o ossa varie – hanno fatto sapere in una nota –. Nessun rientro urgente. La verità è che si tratta di una banalissima contusione. Il battito d’ali di una farfalla in Cina provoca un uragano in Texas”. Infine lo staff ha espresso vicinanza a Berlusconi augurandoli una pronta guarigione.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.