Prodi choc: “La sinistra perde perché difende i gay e non gli operai”

Romano Prodi ha dichiarato che la Sinistra italiana perde voti perché molti ex elettori pensano che oramai si occupi dei diritti dei gay e non di quelli degli operai.

Romano Prodi
Romano Prodi

L’ex Presidente del Consiglio Romano Prodi si è esibito in un’uscita scomoda. Ha dichiarato, infatti, che la Sinistra italiana perde voti perché molti ex elettori pensano che oramai si occupi dei diritti dei gay e non di quelli degli operai. Prodi ha parlato durante l’anniversario della “Svolta della Bolognina”.

Prodi: “La sinistra perde perché difende i gay e non gli operai”

Dopo la dichiarazione di Romano Prodi, molti altri presenti all’iniziativa sono sbiancati. Tra questi c’era anche Piero Fassino. Sì, anche lui, già molto pallido, dopo aver sentito che “il fallimento della socialdemocrazia sarebbe da addebitarsi al fatto che molti degli ex elettori percepiscono che essa ha difeso le persone omosessuali e non gli operai”, è diventato una maschera di gesso.

La dichiarazione dell’ex Premier, che sicuramente non intendeva che la Sinistra non si debba impegnare nella difesa dei diritti degli omosessuali, ha fatto storcere il naso anche a molti utenti del Web. Come riporta Il Giornale, un utente ha infatti scritto: “Prodi in occasione del trentennale della Svolta della Bolognina ha spiegato alla sala gremita dell’Auditorium Biagi di Bologna che la sinistra perde perché difende i gay e non gli operai. In 30anni abbiamo ottenuto solo le Unioni Civili ma ci danno la colpa dei loro fallimenti”.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.