Zingaretti manda nuovo invito ai 5 stelle: “Uniamoci contro le destre”

Il segretario del Partito democratico Nicola Zingaretti prova a riallacciare l'alleanza con il Movimento 5 stelle allo scopo di opporsi alle destre.

Nicola Zingaretti
Nicola Zingaretti

Il segretario del Partito democratico Nicola Zingaretti prova a riallacciare l’alleanza con il Movimento 5 stelle allo scopo di opporsi alle destre. L’obbiettivo sarebbe “l’abolizione dei decreti Salvini, che fa parte del programma di governo, quindi è all’ordine del giorno”. E ancora: “Va bene discutere, confrontarsi, ma poi ci deve essere la volontà assoluta di presentarsi uniti contro la destra davanti agli elettori”.

Zingaretti ha poi toccato i temi fondamentali della prossima Legge di Bilancio: “Non aumenta l’Iva, si tagliano le tasse sugli stipendi più bassi, si eliminano i ticket sulla sanità, si introduce l’idea degli asili gratis, ci sono i fondi Imu-Tasi chiesti dai sindaci”. In ogni caso non tutti nel Movimento gradirebbero un’alleanza completa con il Pd. “Noi costruiremo regione per regione le alleanze più ampie e ricche possibili, partendo dai sindaci e e poi dalle forze politiche”.

Zingaretti manda nuovo invito ai 5 stelle: “Via decreti sicurezza”

In un’intervista rilasciata al Corriere della Sera, il segretario del Partito democratico ha continuato a parlare anche dello ius culturae che potrebbe essere approvato: “Per quanto mi riguarda assolutamente sì e d’altra parte la società dimostra di essere più avanti rispetto a coloro che siedono in Parlamento. Però servono i voti in Parlamento. Noi faremo di tutto per sostenerlo”. E poi: “L’abolizione fa parte del programma di governo, quindi è all’ordine del giorno”.

Infine Zingaretti vorrebbe aprire un tavolo comune con Giancarlo Giorgetti per lavorare alle prossime riforme istituzionali: “Figuriamoci se ci sottraiamo al confronto. Certo, mi sarebbe piaciuto che Giorgetti avesse fatto questa proposta all’epoca in cui Calderoli ideò una legge elettorale che lui stesso chiamò ‘porcellum’…”