Renzi fa una figuraccia: petizione contro fake news raccoglie firme false

Matteo Renzi
Matteo Renzi

Il deputato di Italia Viva Luigi Marattin aveva proposto, proprio ieri, martedì 29 ottobre, una legge per provare a contrastare le fake news. Questo è da molto tempo un vecchio pallino di Matteo Renzi, leader del partito, che, in effetti, dai tempi in cui era Premier, ha dovuto sempre affrontare molte fake news che lo riguardavano. La proposta di Italia Viva prevedeva l’obbligo, per chiunque si voglia iscrivere a un social network, di presentare una carta di identità.

Petizione contro fake news raccoglie firme false

Da oggi al lavoro per una legge che obblighi chiunque apra un profilo social a farlo utilizzando un documento d’identità – diceva Luigi Marattin -. Poi prendi il nickname che vuoi (perché è giusto preservare quella scelta) ma il profilo lo apri solo così“. Questo, “per impedire che il web rimanga la fogna che è diventato” e contrastare il proliferare di “profili falsi sui social network“.

La proposta, già di per sé, si era scontrata con la furia di molti utenti del Web, che ritenevano ingiusto essere “schedati” sui social. Italia Viva comunque non si è fermata e ha lanciato una raccolta firme. Questa ha in poco tempo raccolto 2800 adesioni. Tuttavia, un articolo di Wired ha fatto notare che c’è qualcosa che non va.

La petizione, infatti, prima di tutto consente di firmare senza presentare alcuna prova della propria identità. Inoltre è possibile la sottoscrizione multipla con lo stesso indirizzo email. Ma c’è di più: si può firmare con nomi completamente inventati.

La figuraccia di Renzi

La figuraccia di Renzi, che comunque partiva come buone intenzioni, è stata clamorosa. Talmente tanto clamorosa che ora l’intera proposta potrebbe naufragare in un bicchiere d’acqua. Come se non bastasse, infine, il sito creato da Italia Viva, almeno fino a qualche ora fa, non rispettava nemmeno il regolamento europeo sui dati personali del Gdpr.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.