Cacciari su Renzi: “Si crede furbo e intelligente, non lo è”

Massimo Cacciari, ex Sindaco di Venezia, ospite di Otto e Mezzo su La7, ha rivolto una dura critica Matteo Renzi e Italia Viva.

Massimo Cacciari
Massimo Cacciari

Massimo Cacciari, ex Sindaco di Venezia, ospite di Otto e Mezzo su La7, ha rivolto una dura critica Matteo Renzi e Italia Viva. “Peggio di così non potevano cominciare, con un’intesa frutto del terrore di andare a votare – ha iniziato Cacciari -. L’opinione pubblica dice questo“. E ancora: Mettersi tutti assieme appassionatamene è un errore.

Cacciari su Renzi: “Si crede furbo”

Una svolta positiva per il centrosinistra, secondo l’ex sindaco, però c’è stata. Renzi infatti non è andato con i dem e i 5 stelle a partecipare all’evento politico collettivo di Narni in vista delle elezioni regionali in Umbria. Questo “perché è furbo – spiega Cacciari – non gliene frega niente di perdere 3-1, a lui interessa non perdere. Potrà dire ‘Io non c’ero, c’erano tutti tranne me’. Spiegherà a tutti come bisognava fare le cose. E pensare che era stato proprio Renzi a volere l’accordo con i 5 Stelle…”.

L’ex sindaco inoltre ritiene che il leader di Italia Viva abbia poco futuro ancora davanti a sé. “Renzi, secondo me, sta tentando un salto mortale che non gli riuscirà, si crede troppo furbo e intelligente, ma si schianterà di nuovo. Lui cerca di vedere la possibilità di accreditarsi ampiamente in un settore di centrodestra, mentre è in crisi Conte. Parla a un centrodestra non salviniano, mette in crisi il governo senza andare a votare”.

Infine, Renzi “vuol fare il capo dell’opposizione stando dentro al governo senza andare a votare. Ma non ce la farà. Non ce la farà. E se lui mette in crisi Conte e si va a votare, si becca il 3%“.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.