Bellanova alla Leopolda: “Nel Pd c’erano troppe guerre”

Alla Leopolda ha trovato spazio anche il Ministro Teresa Bellanova, che ha spiegato perché ha voluto lasciare il Pd per Italia Viva.

Matteo Renzi e Teresa Bellanova
Matteo Renzi e Teresa Bellanova

Alla Leopolda ha trovato spazio anche il Ministro Teresa Bellanova, che ha spiegato perché ha voluto lasciare il Pd per Italia Viva. “Non potevamo starci più perché c’erano troppe guerre, troppe bande armate”, ha dichiarato. Ed è impossibile darle torto. Di fatto il partito ora guidato dal segretario Nicola Zingaretti era da molto tempo preda di forti divisioni al suo interno.

Una cosa però ha dimenticato di dire la Bellanova: che parte della colpa delle guerre interne al Pd era proprio di Matteo Renzi, il fondatore di Italia Viva, dove la Bellanova è appena entrata. Sarebbe, infatti, impossibile negare come l’ingombrante ex Premier sia stato artefice di molti dei contrasti interni al Pd. Ma ormai è andata così, e Teresa Bellanova difende la sua scelta: “A quelli che non sono capaci di vedere la differenza tra Papeete e la Leopolda, tra piazza San Giovanni e questa manifestazioni diciamo avete un problema. Siete accecati dal rancore”.

E ancora: “Italia Viva non è solo la casa di quelli che ne hanno lasciato un’altra ma di chi una casa ancora non l’ha trovata. Iv dice a chi ancora in queste ore usa toni aspri, quel progetto politico che doveva mettere insieme due forze riformiste non si è mai realizzato.