Meloni a Roma con la Lega: “Essere italiani non è un diritto, è un premio”

La leader di Fratelli d’Italia nel suo discorso attacca lo Ius soli, l’immigrazione clandestina e i 5 Stelle

Giorgia Meloni
Giorgia Meloni

Sono circa in 60mila le persone scese in piazza san Giovanni per la manifestazione organizzata dalla Lega. Tra di loro, non mancano i militanti di Fratelli d’Italia che hanno atteso con ansia il discorso della loro leader. Giorgia Meloni è infatti scesa a sua volta a manifestare a Roma insieme agli alleati della Lega. Una volta salita sul palco, ha ribadito la politica dei porti chiusi, la sua posizione contro lo Ius Soli e il governo dei 5 Stelle.

Meloni sull’immigrazione: “Se servono muri, si costruiscono”

Provano a dividerci ma non ci riescono. Ho la gioia di dare il benvenuto all’amica Giorgia Meloni”. Questa l’introduzione che Matteo Salvini ha fatto dal palco di piazza San Giovanni per la leader di Fratelli d’Italia.

Giorgia Meloni ha subito affrontato il tema più caro al suo partito, quello dell’immigrazione clandestina. “Sapete qual è la prima legge in Parlamento (proposta dal governo Conte bis, n.d.r.)? La cittadinanza, la legge sullo ius soli. Ma noi ci batteremo e lo impediremo”, ha affermato la leader di FdI. E ha poi aggiunto: “Usano i bambini come scudi umani per assicurare la cittadinanza a tutti. Questo dice la legge Boldrini, ma noi diciamo no, perché se vuoi essere italiano te la devi meritare, la devi sudare. Loro invece la vogliono regalare, ma la cittadinanza non è un diritto, è un premio”.

Parlando delle prossime mosse del centro destra sul tema dell’immigrazione, Meloni ha poi dichiarato: “Costruiremo un governo che dice che l’immigrazione illegale non si può fare in Italia, non ci sono scuse: su questo non si torna indietro. Se servono i muri si costruiscono i muri, se servono i blocchi navali, si fanno i blocchi”. E infine: “Serve un governo di patrioti per fermare l’immigrazione. Si fa il governo senza sinistre che leccano i piedi ai francesi e all’Europa”.

In diretta da Roma, piazza San Giovanni, questa è l’Italia! #OrgoglioItaliano ?? State con noi in diretta!

Pubblicato da Matteo Salvini su Sabato 19 ottobre 2019

Meloni in piazza con la Lega: “Difenderemo Dio, patria e famiglia”

No a genitore uno e genitore due, noi difendiamo i nostri nomi perché non siamo codici. Io sono una donna, una madre e cristiana e non me lo toglierete”, ha attaccato poi la leader di FdI parlando dal palco di San Giovanni. “Noi difenderemo Dio, patria e famiglia, e fatevene una ragione”. Meloni ha poi ribadito di voler “difendere” l’Italia “dall’islamizzazione”. Affrontando le recenti polemiche sul crocifisso nelle scuole, Meloni ha affermato: “Se si sentono offesi dal crocifisso, non è qui in Italia che devono stare”.

Giorgia Meloni a Roma contro Grillo e i 5 Stelle

Giorgia Meloni, giunta in piazza a Roma per manifestare con la Lega, è salita sul palco subito dopo Silvio Berlusconi. Rivolgendosi alla piazza, ha poi ricordato: “Piazza San Giovanni una volta era simbolo della sinistra, dove prima c’erano le bandiere rosse adesso sventolano quelle tricolori, è un segnale cari compagni che siete stati sconfitti dalla storia. Noi siamo in piazza per chiedere la libertà e voi barricati nei palazzi. Non parlo solo
del Pd ma anche dei 5 Stelle. Dovevano aprire il Parlamento come una scatoletta di tonno, invece adesso sono stipati come sardine in salamoia“.

Riferendosi al suo recente scontro con il fondatore del MoVimento 5 Stelle, ha detto: “Grillo si è vestito da Joker e ha detto io sono il caos. L’unico caos prodotto dal MoVimento è quello di Roma, causato da Virginia Raggi a cui noi ci siamo opposti dal primo giorno della sua candidatura”. Dalla piazza si è quindi alzato il grido di “Grillo vaff……!”. Meloni infine, ha annunciato di voler abolire il reddito di cittadinanza.