Manifestazione del 19 ottobre, Salvini: “E’ la piazza di tutti”

Matteo Salvini ha preso la parola dal palco della manifestazione del 19 ottobre a Roma in Piazza San Giovanni, salutando tutti i manifestanti intervenuti

Poco dopo le 15 Matteo Salvini sale sul palco della manifestazione del 19 ottobre a Piazza San Giovanni e prende la parola. Saluta la piazza, e tutti i manifestanti del centrodestra che sono intervenuti: “Questa non è la piazza di Matteo, Giorgia, Silvio, ma di tutti voi”, dice il leader della Lega tra gli applausi della folla. Sotto il palco, palloncini e bandiere, tanti striscioni con lo slogan “Prima gli italiani”.

Il commento di Giorgia Meloni

Nonostante quello che sembra un bagno di folla per il leader del Carroccio, c’è chi non pare entusiasta del risultato. E’ Giorgia Meloni, che dal gazebo di Fratelli d’Italia commenta: “La nostra gente sta venendo da tutta Italia, è giusto esserci, ma spiace che ci siano solo i simboli della Lega in piazza“. “Speriamo che il tricolore sia la bandiera più sventolata”, aggiunge. E in riferimento all‘affermazione di Silvio Berlusconi, secondo cui Salvini sarebbe il leader del centrodestra, risponde: “Salvini è il leader del partito che prende più voti, ma poi per fare il leader della coalizione bisogna pure volerlo”.

Insulti a Gad Lerner alla manifestazione del 19 ottobre

Alla manifestazione è arrivato anche il giornalista Gad Lerner, che si è recato a ritirare il proprio accredito al banco allestito sotto il palco. Qui però un gruppo di manifestanti lo ha avvicinato e insultato. “Vattene! Cosa ci fai qui? Non dovresti entrare!”, hanno urlato alcuni presenti, mentre altri lo hanno accerchiato, impedendogli di passare. “Tu hai augurato la morte a Salvini, sei pericoloso, non dovrebbero farti entrare!”, hanno gridato alcuni, chiedendo intanto il servizio d’ordine per farlo allontanare dalla piazza. Gli organizzatori sono intervenuti subito, e hanno riportato la situazione alla calma