Nato, Bergamini: “Di Maio non sa quel che fa, da M5S solo confusione”

La deputata azzurra se la prende con Di Maio, ma anche con la politica estera portata avanti dagli ultimi due governi. Particolarmente contestata è la firma del memorandum d'intesa con la Cina sulla nuova via della Seta, firmato lo scorso marzo.

L’incontro tra il ministro degli Esteri Luigi di Maio e il segretario di Stato americano Mike Pompeo, avvenuto quest’oggi a Roma, è stato commentato con una dichiarazione al vetriolo da parte di Deborah Bergamini. La deputata di Forza Italia ha fortemente attaccato la condotta di Di Maio e del Movimento 5 Stelle in materia di politica estera. 

“La Cina è la preoccupazione numero uno tra i membri della Nato”

“Se Di Maio vuole `un`Italia protagonista nella Nato`, perché ha fatto firmare all`Italia il memorandum per la Via della Seta con la Cina? Lo hanno detto a Di Maio che la Cina è il tema più scottante sulle agende delle diplomazie internazionali e la preoccupazione numero uno tra i membri della Nato? Di Maio ha idea del fatto che nella guerra commerciale in atto tra Usa e Cina, con il memorandum per la Via della Seta ha costretto il nostro Paese a schierarsi molto chiaramente?”, si domanda indignata la deputata azzurra. 

Negli scorsi giorni, durante un incontro tenutosi all’Onu tra lo stesso Di Maio e Wang Yi, suo omologo cinese, erano state poste le basi per la piena attuazione del memorandum d’intesa sulla nuova via della Seta, la Belt and Road Initiative, firmato da Italia e Cina lo scorso marzo. 

“Di Maio non sa quel che fa”

“A me pare che Di Maio non sappia bene quel che fa. Nelle sedi dove si decide la politica internazionale non basta qualche dichiarazione acchiappa like per convincere gli altri delle proprie buone intenzioni. Servono i fatti e in politica estera i due governi con i 5 stelle hanno prodotto fino ad ora solo confusione e danni”, conclude l’azzurra. 

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.