Manovra, Borghi critica Gualtieri: «Così non paghi nemmeno il conto al Papeete»

Dura la presa di posizione di Claudio Borghi contro l'aggiornamento del Def. La critica sulla manovra economica arriva dall'esponente della Lega.

Claudio Borghi e la critica sulla manovra
Claudio Borghi e la critica sulla manovra (foto Ipa)

Claudio Borghi, in qualità di Presidente della Commissione Bilancio alla Camera, nonché esponente della Lega, si è detto contrariato per la scelta della Nota di aggiornamento del Def (Documento di economia e finanza) relativo alla manovra economica. Il commento è giunto mediante Twitter. «Ma il simpatico Gualtieri lo sa che se fa deficit superiore al nostro nella sua strana logica non solo non paga il conto del Papeete ma ci aggiunge quello dei cognac offerti a Juncker e delle birre offerte alla Von der Leyen?».

Borghi e la manovra criticata dalla Lega

«Poi come dal 2,4 siamo passati al 2,04 chiedetelo a Conte. Quello stesso che a luglio prometteva a Bruxelles che il deficit sarebbe stato 1,6 per farci saltare e adesso tranquillamente fa 2,2».