Firme dei 5 Stelle al Senato, la precisazione di Di Maio: «Non contro di me»

Luigi Di Maio ha rilasciato alcune dichiarazioni in merito alla situazione relativa al gruppo parlamentare in Senato del Movimento 5 Stelle.

Luigi Di Maio
Luigi Di Maio

Sono state raccolte circa settanta firme, all’interno del Movimento 5 Stelle in Senato, per il cambio dello statuto: la puntualizzazione è giunta dalle parole di Luigi Di Maio. «C’è sempre una voce che si leva in dissenso ed è giusto così, io sono stato eletto come capo politico con l’80% di preferenze, non con il 100%, ed è giusto che ci sia chi non è d’accordo». L’attuale capo degli Esteri lo ha dichiarato nel corso di un’intervista a “RaiNews 24”.

Movimento 5 Stelle al Senato, raccolta firme per modifica statuto

La tensione in seno al gruppo dei senatori 5 Stelle è palpabile. Detto questo, però, Di Maio precisa che non è plausibile associare queste firme contro il leader politico. «Far passare quelle 70 firme per 70 firme contro di me non va bene. Ci sono persone con cui lavoriamo ogni giorno, mi hanno chiamato e mi hanno detto: è un grande malinteso, non è contro di te ma per rafforzare il gruppo parlamentare».