Taglio dei parlamentari, D’Incà: “Entro metà ottobre”

Secondo il Ministro Federico D'Incà il taglio dei parlamentari potrebbe essere una realtà già dalla prima o seconda settimana di ottobre

Taglio dei parlamentari
Taglio dei parlamentari

Il taglio dei parlamentari sarebbe imminente, almeno secondo il Ministro dei Rapporti con il ParlamentoFederico D’Incà. Che intervistato da Rtl 102.5 ha detto: “Oggi abbiamo la Capigruppo della Camera, credo che nella prima settimana o al massimo nella seconda di ottobre avremo finalmente il taglio dei parlamentari”.

Il taglio dei parlamentari secondo D’Incà

Il Ministro ha poi quantificato il risparmio in una legislatura, che sarà di 500 milioni di euro. “Ma soprattutto è un tema di efficientamento e di efficacia dei lavori parlamentari”, ha spiegato. “Credo che non si perda in nessuna maniera la democrazia nel nostro Paese, ma anzi riusciamo a poter lavorare meglio“, ha sottolinato poi. “E’ una promessa che abbiamo fatto come Movimento 5 Stelle, all’interno dell’accordo di programma, e in questo momento lo vogliamo portare a termine”.

“C’è un’ampia convergenza all’interno e soprattutto nella maggioranza che vede in questa possibilità uno dei punti principali per iniziare a dare dei risultati alle persone che stanno credendo in questo governo”, ha detto. “Ho massima fiducia nei rapporti umani che si sono creati, nei rapporti personali con le altre forze politiche della maggioranza“, ha chiarito poi il Ministro. “Ci sono delle promesse da mantenere nei confronti delle persone che hanno creduto in questa possibilità nuova di questo governo per il Paese, sono convintissimo che andremo in Aula delle prossime settimane e voteremo il taglio dei parlamentari”, ha poi concluso.