Berlusconi, il processo per le escort resta a Bari

I giudici Baresi hanno rigettatola richiesta di spostare il processo delle escort del 2009

Silvio Berlusconi
Silvio Berlusconi

Si terrà a Bari, e non altrove come chiesto dalla difesa di Silvio Berlusconi, il processo all’ex presidente del consiglio per l’accusa di aver indotto l’imprenditore barese Giampaolo Tarantini a mentire sul processo “Escort” che vede coinvolto il Cavaliere.

Rigettate le mozioni della mancanza di competenza territoriale di Bari

La difesa di Berlusconi aveva chiesto il cambio di tribunale non ritenendo Bari la sede di competenza territoriale. Tuttavia i giudici hanno rigettato la mozione poiché Tarantini ha esposto il primo interrogatorio – quello dell’ammissione del presunto illecito – proprio al tribunale del capoluogo pugliese.

Le motivazioni di accusa e del tribunale

L’accusa sostiene che Berlusconi – allora premier – nel 2008 e nel 2009 avesse pagato Tarantini con soldi e le spese legali per mentire sulle escort nelle residenze berlusconiane.

Il tribunale invece spiega così il mancato spostamento:

«l’induzione non è qui coincidente con la consumazione ma è un momento-fase della progressione delineata dalla norma, che troverà il suo esito nel silenzio o nelle dichiarazioni mendaci». Quindi il reato si è consumato a Bari.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.