Accordo M5s-Pd in Umbria, terminato il voto su Rousseau

Luigi Di Maio aveva chiesto agli iscritti del Movimento di esprimersi, tramite la piattaforma Rousseau, su un accordo M5s-Pd anche in Umbria.

Luigi Di Maio
Luigi Di Maio

Luigi Di Maio aveva chiesto agli iscritti del Movimento di esprimersi, tramite la piattaforma Rousseau, su un accordo M5s-Pd anche in Umbria. Gli iscritti hanno deciso per il sì (60,9%). “Il MoVimento 5 Stelle sosterrà pertanto un candidato Presidente civico nelle prossime elezioni regionali in Umbria”, si legge sul Blog delle Stelle. La lista dei candidati ufficiali sarà formata, “tenendo conto dell’ordine del numero di preferenze ricevute e rispettando la rappresentanza di genere, come da legge elettorale regionale vigente. Nessuno dei due generi infatti può essere rappresentato in misura superiore al sessanta percento dei candidati. Sarà inoltre garantita la rappresentanza di almeno un candidato di ognuna delle due province facenti parte della circoscrizione regionale. La regolarità della votazione è stata certificata da notaio, e i risultati saranno depositati presso due notai. Come sempre nel MoVimento vince la democrazia”.

Tra il Movimento e il Pd, nel frattempo, proseguono le trattative per individuare un nome adeguato da presentare alle prossime elezioni regionali. Il primo nome in lista potrebbe essere quello di Francesca Di Maolo, presidente del ‘Serafico’, centro di riabilitazione per disabili di Assisi.