Scissione Pd, Zingaretti a Renzi: “Un errore”

Da Zingaretti ai social: si scatena la bufera di commenti sulla scissione del Pd, il cui artefice convinto è Matteo Renzi

Scissione Pd, le reazioni
Scissione Pd, le reazioni

Sulla scissione nel Pd il segretario Nicola Zingaretti non ha dubbi, e su Twitter scandisce: “Un errore”. Un errore di cui però l’ex premier Matteo Renzi sembra convinto, tanto convinto da telefonare nella serata del 16 settembre a Giuseppe Conte per comunicargli la sua decisione. Anche se questo non significa che verrà meno il sostegno al governo, ci ha tenuto a specificare Renzi.

La scissione del Pd

L’addio al Pd di Renzi ha il suono dei versi di Robert Frost, che cita in un post su Facebook: “Due strade trovai nel bosco e io scelsi quella meno battuta. Ed è per questo che sono diverso”. E aggiunge che è anche la strada “più bella“, sulle note di “Sul lungomare del mondo”, di Lorenzo Jovanotti.

Ma Zingaretti su Twitter rimarca ciò che aveva sempre sostenuto, cioè che la scissione dal Pd è un errore: “Ci dispiace”, scrive. “Ma ora pensiamo al futuro degli italiani, lavoro, ambiente, imprese, scuola, investimenti. Una nuova agenda e il bisogno di ricostruire una speranza con il buon governo e un nuovo Pd”, commenta poi.

I commenti sui social

Non ci mette molto a scatenarsi la bufera sui social, al cui centro c’è proprio la scelta di Matteo Renzi. Oltre ai molti “era ora”, spuntano anche gli “che harakiri“. “Va bene avere il pelo sullo stomaco in politica, ma qui non siamo distanti dall’altro Matteo quanto a disprezzo del bene comune. Che vergogna, davvero”, scrive qualcuno. E quella strada “più bella”, citata da Renzi, per qualcuno è solo “la più opportunista. Che pagliaccio”.
“Scelta sbagliata nel momento sbagliato. Dividere il #Pd è una follia politica e un regalo alla destra!”, afferma un altro follower.

E ancora: “Hai impiccato zingaretti all’accordo col movimento meno affidabile della storia della Repubblica ed ora scappi, lasciandolo col cerino acceso in mano? Ti ritengo la più lucida mente politica attuale ma, da oggi, anche il più bieco degli opportunisti. Io, io, io… lo devi curare”, dice un altro utente. “Non è giusto, è l’ennesima scissione dell’atomo, col risultato che si favoriscono gli avversari e ci si svilisce. Non si può citare Frost per giustificare l’esser rimasti fuori dal Cencelli”, dice deluso qualcun altro.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.