Pontida 2019, il ritrovo della Lega e l’aggressione a un giornalista

Si riempie il prato di Pontida in attesa del discorso di Matteo Salvini. Da registrare, però, due spiacevoli episodi.

Gad Lerner
Gad Lerner

Il ritrovo di Pontida 2019 comincia a prendere piede. Da registrare, però, insulti e offese all’arrivo di Gad Lerner. Il giornalista, sino al punto di ritrovo della stampa, è stato oggetto di numero insulti e cori.

Pontida 2019, aggressione a giornalista “la Repubblica”

Gli epiteti non sono finiti qui, purtroppo. Un videomaker di “la Repubblica” stava provando a realizzare alcune interviste filmate. Alcuni militanti si sono opposti rompendo il microfono e la videocamera del professionista con tanto di avvertimento: «Meglio che te ne vai, altrimenti ci incazziamo». Dal prato, intanto, sono diversi i cori contro gli ex alleati del Movimento 5 Stelle e avversi anche al Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. A breve si terrà il discorso dal palco di Matteo Salvini per una giornata che fa registrare decine di migliaia di partecipanti in provincia di Bergamo.