Matteo Salvini: “Sull’autonomia il M5S ha tradito”

Matteo Salvini parla della manifestazione di Pontida al programma Radio Cafè, ma non risparmia una stoccata al M5S sulle autonomie

Matteo Salvini
Matteo Salvini

Matteo Salvini anticipa in un’intervista a Radio Cafè i temi che ha intenzione di toccare al raduno della Lega a Pontida, il 15 settembre. Niente Vangeli, questa volta ma l’ex vicepremier annuncia:”Sul palco di Pontida tirerò fuori un’idea di Italia”. “Noi ci sforzeremo di parlare d’Italia, dal Veneto all’Umbria,  fondata su principi ben chiari che sono il lavoro, la famiglia, la sicurezza”, ha detto poi.

In pratica, “esporremo la nostra idea di futuro“, spiega il leader del Carroccio. Il quale sottolinea come i temi cardine della politica del governo gialloverde non gli paiano invece priorità per il nuovo governo Conte bis. “Io ho capito che non vogliono la flat tax, vogliono rivedere quota cento, ci sono già due navi delle Ong che stanno entrando nelle acque italiane, senza che nessuno muova un dito”, ha sottolineato.

La stoccata di Matteo Salvini al M5S

Poi, l’attacco agli ex alleati del M5S sulla questione delle autonomie: Quello dell’autonomia è un tema su cui i 5 stelle più di altri hanno tradito, perché ci hanno fatto perdere un anno, tra tavoli, tavolini, incontri e commissioni”. Del resto, spiega, “Il Governo 5 stelle – Pd – Leu ce l’ha come ultima delle priorità. Le prime due leggi che questo Governo ha impugnato sono due leggi della regione autonoma Friuli Venezia Giulia”