Giuseppe Conte risponde a Matteo Salvini “bacchettandolo”

Dopo l'intervento di Matteo Salvini, ha ripreso la parola nuovamente il Premier Giuseppe Conte, il quale ha ribattuto punto per punto.

Conte risponde a Matteo Salvini
Conte risponde a Matteo Salvini

Dopo l’intervento di Matteo Salvini, ha ripreso la parola nuovamente il Premier Giuseppe Conte, il quale, con una metaforica bacchetta in mano, ha ribattuto punto per punto. Assegnare ad altri le proprie colpe è il più limpido, lineare percorso per rimanere deresponsabilizzato a vita. Per non confrontarsi con le conseguenze delle proprie decisioni – inizia Conte –. Un modo certo, non il migliore, per conservare la propria leadership e scacciare via errori politici”.

Giuseppe Conte risponde a Matteo Salvini

Conte entra anche sul personale: “Molti degli interventi, e soprattutto quelli dell’opposizione, indulgono sul passato. E c’è chi è rimasto all’8 agosto con arroganza e scarsa conoscenza del diritto costituzionale pensava di attivare unilateralmente una crisi e ritenuto di poter unilateralmente decidere di portare il Paese alle elezioni e ancora più unilateralmente portare il Paese a elezioni e in campagna elettorale da ministro dell’Interno e ancora ha deciso unilateralmente di concentrare definitivamente nelle proprie mani tutti i poteri: pieni poteri”.

E ancora: “Se questo era lo schema, l’obiettivo è comprensibile che chiunque lo abbia ostacolato, tutti coloro che lo hanno ostacolato per senso di responsabilità e nel rispetto della costituzione, che tutti costoro siano diventati nemici”.

Governo per i giovani

“Al contempo, dobbiamo fare in modo che il nostro sistema sia attraente per i giovani. Non solo per quelli italiani andati all’estero. Ma anche per i giovani stranieri che si potranno trasferire in Italia e che troveranno un ambiente più smart nella ricerca”.

“Non entro nel merito delle inchieste in corso, la politica non si sovrappone alle inchieste giudiziarie. Per la competenza del governo, una misura è stata già adottata, è stata istituita al ministero della Giustizia una squadra speciale per la protezione dei minori. Riteniamo che sia urgente un monitoraggio della legge vigente e a un più efficace censimento dei nativi”. “Siamo disponibili ad accogliere proposte di ulteriori misure che vadano in questo senso anche dalle opposizioni”, ha aggiunto il premier.

Paolo Gentiloni agli affari economici

Giuseppe Conte commenta anche la nomina di Paolo Gentiloni agli Affari Economici. “La presidente riconosce all’Italia il portfolio più importante”. Poi, comunque, il Premier non dimentica gli “auguri alla senatrice Segre” per il suo compleanno. “Tutti possiamo convenire che c’è ancora molto preziosa la sua personale testimonianza su una delle pagine più buie della storia”.