Scritta choc alla Festa dell’Unità: “Viva le Foibe, viva il Pd”

Una scritta choc è apparsa alla Festa dell'Unità del Partito democratico di Genova: "Viva il Pd, viva la Foibe - inneggiava.

Una scritta choc è apparsa alla Festa dell’Unità del Partito democratico di Genova: “Viva il Pd, viva la Foibe – inneggiava. La scritta, di un un forte rosso accesso, è comparsa in Piazza Martinez, nel quartiere di San Fruttuoso. Il Pd ha immediatamente preso le distanze da quanto successo. La scritta “rappresenta un gesto vigliacco e inqualificabile del quale siamo vittime e dal quale ci dissociamo nella maniera più assoluta”,  ha dichiarato il Pd di Genova e Liguria in una nota.

Scritta choc alla Festa dell’Unità

E ancora: Rispetto al dramma delle foibe, il Pd non ha mai aperto ad alcuna forma di negazionismo e si è sempre dimostrato favorevole e partecipe. Sia a livello locale che nazionale, alla Giornata del Ricordo. Questo gesto vandalico in piazza Martinez è un fatto molto grave, che danneggia anche il nostro partito e la sua immagine. Ci auguriamo che vengano al più presto individuati i responsabili e non accettiamo le strumentalizzazioni e le accuse di chi ci addita come complici di quanto avvenuto. I nostri valori e la nostra storia lo dimostrano”.

Dal canto suo Matteo Salvini ha commentato: “Scritte inneggianti alle foibe a Genova, vergogna. Chi insulta la memoria di migliaia di Italiani uccisi dai comunisti non merita di essere chiamato ‘uomo'”. Su tutte le furie anche Giorgia Meloni: “Alla Festa dell’Unità a Genova, un vergognoso oltraggio alla memoria di migliaia di italiani vittime di un disegno di pulizia etnica. Il Pd prenderà le distanze e condannerà questo vile e crudele gesto o rimarrà in un silenzio complice?”.