Governo M5S-PD, Roberto Speranza: “Alleanza anche alle regionali”

Una possibile alleanza anche alle elezioni amministrative, a partire dalle Regionali: questa l'idea di Roberto Speranza sul governo M5S-PD

Roberto Speranza
Roberto Speranza

Il governo M5S-PD sembra partire sotto i migliori auspici, tanto da ventilare la possibilità di un’alleanza già alle prossime amministrative. A partire dalle Regionali previste in autunno, a sentire il neoministro della Salute Roberto Speranza.

Una possibile alleanza

Secondo Speranza infatti, di una possibile alleanza “se ne può parlare anche subito, già per le prossime elezioni regionali“, dice in un’intervista a Il Corriere della Sera. E pare che un governo con quelli che per mesi sono stati gli avversari politici di PD e Leu, non sia un voltafaccia, bensì una “vittoria politica che rafforza la democrazia italiana“. Aggiunge poi: “Questa non è un’alleanza di un giorno o di una stagione eccezionale, ma il tentativo strategico di costruire un nuovo orizzonte per il Paese. Gli italiani lo capiranno”.

Il terreno comune del governo M5S-PD

Nessuna possibilità di uno sbilanciamento dell’esecutivo in favore di PD e Leu, comunque. Del resto, spiega, “con i 5 Stelle c’è un terreno comune. Non sarà facile, ma la rotta è segnata“. “I problemi del Paese sono tanti e gravi. Vengo da una scuola politica per cui governare è lavorare giorno e notte, non fare un tweet”, ribadisce poi, lanciando una frecciata all’attività social dei politici. “Questione sociale, lavoro e rivoluzione verde devono essere il fuoco di questo progetto, che parte da Roma, ma avrà ricadute sul territorio“. E conclude: “Le istituzioni sono sacre e consiglio, prima di tutto a me stesso, umiltà, serietà, rigore. Nel primo Cdm ho trovato questo spirito. Dobbiamo chiudere la stagione degli scontri, dell’odio e degli insulti”.