Fontana: “Nessuna resa dei conti nella Lega, siamo tutti con Salvini”

L'ex Ministro della Famiglia, dopo le recenti polemiche, è sceso in campo per difendere il leader politico della Lega: Matteo salvini.

Lorenzo Fontana
Lorenzo Fontana

L’ex Ministro della Famiglia, Lorenzo Fontana, dopo le recenti polemiche, è sceso in campo per difendere il leader politico della Lega: Matteo salvini. “Andremo in piazza con chiunque voglia, insieme a noi, chiedere una cosa fondamentale in democrazia: il voto“. Ha detto in un’intervista all’Adnkronos. “Sarà la coalizione di chi chiede di dare la parola ai cittadini”.

Le parole di Lorenzo Fontana

Fontana guarda però anche a casa sua, difendendo a spada tratta Matteo Salvini. Nella Lega “non serve nessun chiarimento per il semplice fatto che nel partito, dagli ex ministri agli amministratori sul territorio, non ce n’è̀ uno che fosse contrario a far cadere il governo”. “Salvini – continua Fontana – ha preso la Lega al 3% e l’ha portata al 34%: un successo clamoroso, che non ha eguali nella nostra storia ed in quella dell’intero Paese”.

Infine un commento sulla nascita del nuovo Governo: “Una trattativa che andava avanti da mesi. Salvini ha fatto una scelta che tutti, in Lega, appoggiavamo, l’unica possibile per smascherare il complotto che si tramava ai danni degli italiani. Mentre a Bruxelles i Cinque Stelle ‘salvavano’ la von der Leyen, si garantivano un canale di trattativa con Macron (dopo aver visto i gilet gialli…) e lavoravano per estromettere la Lega da ogni incarico”.