Franceschini e il nuovo ultimatum: “Per andare avanti, via i vicepremier”

L'accordo tra Partito democratico e Movimento 5 stelle passerà inevitabilmente dallo scioglimento dell'ultimo nodo: quello dei Vicepremier.

Dario Franceschini
Dario Franceschini

L’accordo tra Partito democratico e Movimento 5 stelle passerà inevitabilmente dallo scioglimento dell’ultimo nodo: quello dei Vicepremier. La pensa così anche Dario Franceschini: “Per una volta Beppe Grillo è stato convincente. Una sfida così importante per il futuro di tutti non si blocca per un problema di ‘posti’. Serve generosità. Per riuscire a andare avanti allora cominciamo a eliminare entrambi i posti da vicepremier. La dichiarazione dell’esponente dem arriva in risposta a quella de garante del M5S, che giusto ieri, sabato 31 agosto, ha bacchettato chi parla di poltrone invece di manifestare “euforia” per le opportunità che si presentano di cambiare il Paese e il mondo.