Conte si reca a sorpresa da Mattarella: in corso vertice Pd-M5s

Il nuovo Governo non si è ancora formato e già c'è il rischio che salti tutto. Conte si è recato, a sorpresa, da Mattarella. Poi vertice tra Pd e M5s.

Governo, Giuseppe Conte arriva al Quirinale
Governo, Giuseppe Conte incontra Mattarella (foto Quirinale)

Il nuovo Governo non si è ancora formato e già c’è il rischio che salti tutto. Conte si è recato, a sorpresa, da Mattarella per comunicargli la sua intenzione di provare ad andare avanti. Tuttavia, i continui battibecchi tra esponenti Pd e Movimento 5 stelle non sono stati di buon auspicio. Gli ultimatum di Di Maio non sono infatti andati giù ai membri del Pd, che ora rispondono alle minacce con altre minacce. Conte, per quanto determinato, non è disposto a subire ulteriori stop and go. Per questo, dopo l’incontro con il Presidente della Repubblica, ha ricevuto i rappresentati di Pd e Movimento 5 stelle.

Conte da Mattarella: in corso vertice Pd-M5s

La delegazione pentastellata è composta dai capigruppo Patuanelli e D’Uva, mentre quella dei dem dai capigruppo Delrio e Marcucci. “Non accettiamo ultimatum. Vogliamo un chiarimento dal presidente del Consiglio Conte sul programma” ha intanto dichiarato la vicesegretaria del Pd, Paola De Micheli. “Un governo serio e solido deve saper dare risposte vere alle persone. Vogliamo che questo nostro lavoro sia rispettato – ha sottolineato – non accettiamo ultimatum, vogliamo un chiarimento sul programma e di questo stiamo parlando con il presidente Conte”.

Inoltre, perfino Graziano Delrio, arrivando a palazzo Chigi, è tornato a ribadire che “è totalmente inaccettabile che si pongano ultimatum al presidente del Consiglio”. “Molto fiducioso che si trovi una quadra” il capogruppo M5S alla CameraFrancesco D’Uva, “altrimenti non saremmo stati qua di sabato mattina. Noi oggi parliamo di programma. Nodo su immigrazione? Mi pare di no”, ha concluso.