Governo, Conte: «Subito al lavoro per il bene dell’Italia»

Giuseppe Conte è giunto al Quirinale per incontrare il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Al via il nuovo Governo 5 Stelle-Pd.

Governo, Giuseppe Conte arriva al Quirinale
Governo, Giuseppe Conte incontra Mattarella (foto Quirinale)

Dopo la comunicazione del portavoce del Presidente Mattarella, avvenuta nella serata di mercoledì 28 agosto, che parlava della convocazione di Giuseppe Conte al Quirinale, è giunta la fatidica ora. Ad accogliere Conte è stato Sergio Mattarella che ha fatto sapere di voler concedere le sorti del nuovo Governo proprio allo stesso politico. Giuseppe Conte è entrato nel cortile del Quirinale dirigendosi, successivamente, presso le stanze dove Mattarella ha tenuto negli scorsi giorni il giro di consultazioni.

Governo Conte, le immagini di Conte al Quirinale

Le dichiarazioni di Giuseppe Conte

Il segretario generale del Presidente della Repubblica, Ugo Zampetti, ha annunciato che Mattarella ha conferito l’incarico a Giuseppe Conte: ha accettato l’incarico con riserva. Prevista una dichiarazione alla stampa da parte di Conte, presente presso il Quirinale, che ha esposto la propria decisione in merito alla richiesta giunta direttamente dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Giuseppe Conte, dopo oltre un’ora di confronto con Mattarella, ha parlato agli organi di informazione esprimendo la propria idea su quanto proposto. Un nuovo Governo all’orizzonte con Conte a capo, per il secondo mandato consecutivo, e con a capo le forze politiche del Movimento 5 Stelle e Partito Democratico.

Incarico accettato con riserva, cosa vuol dire

Giuseppe Conte ha accettato con riserva e a breve incontrerà i due partiti che si sono dichiarati disponibili per dare forma a un nuovo Governo. Conte scioglierà le riserve dopo l’incontro con i partiti e darà seguito, qualora vi siano le condizioni, per le nomine di eventuali ministri. Il tutto sarà oggetto di discussione anche con il Presidente Sergio Mattarella. «Oggi avvierò il confronto con tutti i gruppi parlamentari. Si tratta di una fase molto delicata dal Paese. La crisi di Governo – dichiara Conte – ha dato vita ad alcune criticità piuttosto gravi. Le tensioni commerciali in atto non fanno bene al mondo intero. Dobbiamo metterci subito all’opera per una manovra economica che tuteli i risparmiatori e che offri una sicurezza per gli italiani. Dobbiamo recuperare il tempo perduto. L’Italia ha bisogno di svolgere il ruolo che merita. Il momento di crisi deve cambiare in un modo importante. Non sarà un Governo Conte ma per il bene dei cittadini e per rendere l’Italia ancora più competitiva nel contesto internazionale. Sarà un Governo nel segno della novità e dell’inclusione sociale. Il momento è di una nuova stagione riformatrice, di rilanci e di speranze».

Conte incontrerà vertici di Movimento 5 Stelle e Pd

Conte si metterà subito al tavolo per dare vita al dialogo con le forze politiche che si sono dette pronte per la formazione del nuovo incarico. «La squadra di lavoro dovrà mettere in campo competenza ed energia per offrire ai nostri figli la possibilità di vivere in un Paese migliore. Un luogo all’avanguardia nella ricerca e nelle tecnologie. Che tuteli l’ambiente e la biodiversità oltre che i mari. Abbiamo bisogno di reti sicure e che valorizzino il patrimonio culturale. Vogliamo che vi abbattano le disuguaglianze di ogni tipo. Non vogliamo che le energie giovanili si disperdano fuori dai confini».

Uno sguardo al futuro e ai temi nevralgici del Paese

Diverse le tematiche affrontate da Giuseppe Conte durante l’incontro tenuto al Quirinale. «La pubblica amministrazione non dovrà essere impermeabile alla corruzione oltre che una giustizia ancora più presente e più equa. Un Paese dove le tasse dovranno pagarle tutti ma meno. Questo è il momento del coraggio – conclude Conte – e della determinazione. Di mio aggiungerò tanta passione per il Paese che amo».