Salvini pubblica una foto, ma si “dimentica” un dettaglio importante

Il leader della Lega Matteo Salvini ha pubblicato una foto per accompagnare un suo post, e al Web non è sfuggito un dettaglio importante.

Nel corso della giornata di ieri, lunedì 26 agosto, Matteo Salvini ha, giustamente, condannato un consigliere comunale del Pd che aveva proposto di volerlo vedere impiccato. La condanna è arrivata tramite un post di Facebook, che incorniciava una foto la quale ritraeva il Ministro dell’Interno nel suo studio al Viminale.

La foto di Salvini al Viminale

“Un consigliere comunale del Pd emiliano mi definisce pubblicamente un pazzo pericoloso ed evoca l’utilizzo del CAPPIO per fermarmi – ha scritto Salvini -. Visto che da un anno (lo sto facendo anche stamattina in ufficio) combatto contro Casamonica, scafisti e spacciatori, non sono certo insulti e minacce a farmi paura. Ovviamente, mai col PD!“.

Un discorso condivisibile, per certi versi. Infatti, nessuno si dovrebbe mai permettere di augurare la morte, tra l’altro per impiccagione, a chicchessia. Tuttavia, a molti non è sfuggito un piccolo dettaglio in quella immagine pubblicata da Salvini. Le foto del figlio e i santini sono girati perfettamente a favore di camera. Ora, è normale avere foto o altre immagini posizionate sulla propria scrivania. Per guardarle ogni tanto e tornare metaforicamente alla propria famiglia, e magari poi continuare a lavorare sapendo che lo si sta facendo per loro. Tuttavia, le persone normali le foto le hanno girate verso se stessi, non dalla parte opposta.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.