Accordo Pd-M5s, leghisti scatenanti sulle pagine Facebook degli avversari

Il possibile accordo tra Movimento 5 stelle e Partito democratico ha mandato su tutte le furie i fan di Matteo Salvini, che subito si sono scatenati sui social.

Accordo Pd-M5s, social leghisti scatenati
Accordo Pd-M5s, social leghisti scatenati

Il possibile accordo tra Movimento 5 stelle e Partito democratico ha mandato su tutte le furie i fan di Matteo Salvini, che subito si sono scatenati sui social. La linea social l’ha dettata, tra l’altro, lo spin doctor del leader della Lega, Luca Morisi. Quest’ultimo sottolinea come “le pagine grilline sono letteralmente sepolte da commenti durissimi e insulti irripetibili riguardo il governo Pd-5 Stelle”. “Mai vista una simile, totale e virulenta contrarietà – si legge in un post pubblicato dal guru di Salvini -. Siamo a livello di suicidio politico: per evitare le urne elettorali rischiano di passare direttamente alle urne funerarie”.

Accordo Pd-M5s, leghisti scatenanti sulle pagine Facebook

Cari amici 5Stelle – inizia il diktat del popolo leghista -, attenti all’errore che state facendo, l’abbraccio con il Pd sarà mortale”. E anche la pagina Facebook ufficiale della Lega titola con un post inequivocabile. Una vignetta che raffigura Matteo Renzi, che brandisce una falce, coperto da un velo. Il senatore del Pd bussa alla porta del M5S, dicendo “aprite… sono la vostra salvezza”. Renzi, però, nella vignetta, si lascia alle spalle scie di sangue, dopo aver già fatto il suo ‘lavoro’ con Massimo D’Alema, Enrico Letta e Angelino Alfano.

Ed ecco che molti post leghisti si sono allineati con questo post. Hanno così iniziato a mettere in guardia gli ex alleati. Come scrive l’Adnkronos, il popolo del web prova a dire la sua. Per qualcuno, ormai l’inciucio è fatto, e bisogna attuare la politica del pop-corn lanciata a suo tempo da Matteo Renzi. “Basta aver pazienza, dopo tutto quello che abbiamo visto non sono più credibili”, scrive Massimo, dicendosi certo che per il M5S l’abbraccio con il Pd sarà letale. Elvira aggiunge: “I 5s sono finiti e loro lo sanno, per questo non hanno ascoltato la base, per questo niente piattaforma Rousseau”.