Massimo Bugani: strappo con il M5s e si dimette

Strappo tra il M5S e Massimo Bugani che ha deciso di dimettersi da tutti i ruoli che aveva, compreso quello di vice-caposegreteria di Di Maio

Massimo Bugani (facebook)
Massimo Bugani (facebook)

Massimo Bugani ha detto basta: lo strappo con il M5s, per l’esponente grillino tra i fedelissimi di Davide Casaleggio non sembra più riparabile. Così, in un’intervista a il Fatto Quotidiano dice: “Mi dimetto da vice-caposegreteria di Luigi Di Maio a Palazzo Chigi, e lascerò anche i ruoli di referente del Movimento in Emilia-Romagna e dei sindaci”.

Lo strappo tra Massimo Bugani e il M5S

Uno strappo che ha avuto origine con un’intervista rilasciata proprio al Fatto, in cui si augurava che potesse esserci più unità tra Luigi Di Maio e Alessandro Di Battista. Ma pare che quell’intervista non gliel’abbiamo mai perdonata, nel Movimento, e abbiano perso la fiducia in lui. Tanto che poche ore dopo l’intervista gli hanno chiesto di non rilasciarne altre. “E non capisco perché, visto che io non volevo certo mettere in difficoltà Luigi”.

Già in quella circostanza Bugani dice di aver capito che era venuta meno la fiducia nei suoi confronti. “E nel giro di qualche giorno mi hanno fatto sapere che il mio stipendio da vice-caposegreteria sarebbe stato dimezzato per contenere le spese”, racconta.  “Mi hanno mandato un provvedimento con cui riducono il mio stipendio da 3.800 a 1.600 euro”, spiega Bugani. “Io non sono aggrappato ai contratti, e allora ritengo doveroso dare le dimissioni”.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.