Bimbi di Bibbiano, istituita una commissione d’inchiesta

La Regione Emilia-Romagna ha inteso far partire l’istituzione di un‘apposita commissione dopo il caso dei bimbi di Bibbiano.

Bimbi di Bibbiano, istituita commissione d’inchiesta
Bimbi di Bibbiano, istituita commissione d’inchiesta (foto AdnKronos)

Una commissione d’inchiesta è stata formalizzata dopo gli episodi dei bimbi di Bibbiano. Il sistema di tutele per i minori in Emilia-Romagna è in corso di realizzazione: a stabilirlo l’assemblea legislativa della Regione. L’iniziativa è stata lanciata dal Presidente Stefano Bonaccini. A formalizzarla il Partito Democratico, la Sinistra Italia e il Gruppo Misto.

Il voto sulla commissione d’inchiesta per la tutela dei minori

Già dall’inizio del mese Lega e Fratelli d’Italia avevano chiesto di istituire una commissione per valutare il sistema regionale sugli affidi, sulle reti dei servizi e le attività di educatori e assistenti sociali. A favore Pd, Sinistra Italiana, Misto, Lega, Movimento 5 Stelle e Forza Italia. Fratelli d’Italia, invece, non ha partecipato al voto.

Bimbi di Bibbiano, il commento di Bonaccini

«È la Regione Emilia-Romagna la prima che vuole verità e chiarezza sulla vicenda della Val d’Enza. L’istituzione della Commissione d’inchiesta rappresenta un’assunzione di responsabilità da parte della politica, segnale che io stesso avevo chiesto invitandola a non dividersi sui bambini. Ringrazio quindi l’Assemblea legislativa che ha accolto l’invito a dare un contributo di ulteriore chiarezza, in primo luogo nell’interesse esclusivo delle famiglie e dei bambini alle prese con una vicenda drammatica, e poi di tutto il sistema di servizi a tutela dell’infanzia».