Scontro Di Maio-Salvini, il leader 5 Stelle: “Escludo una crisi”

Il recente scontro tra Luigi Di Maio e Matteo Salvini ha portato con sé un turbine di polemiche e contraddizioni da parte di entrambi i leader. Il leader 5 stelle è intervenuto per fare chiarezza.

Sondaggi La7
Sondaggi La7

Il recente scontro tra Luigi Di Maio e Matteo Salvini ha portato con sé un turbine di polemiche e contraddizioni da parte di entrambi i leader. Proprio Luigi Di Maio prova a mettere, almeno in parte, acqua sul fuoco con le sue ultime dichiarazioni. “È auspicabile che oggi ci sentiamo e ci vediamo – ha detto all”Agorà’ rivolgendosi a Matteo Salvini. “Tra persone mature è meglio vedersi che parlarsi a mezzo stampa: è giusto incontrarsi oggi con Salvini, spostiamo qualche appuntamento dal calendario, ci vediamo e troviamo come sempre il punto per continuare.”

Scontro Di Maio-Salvini

La durata del Governo – o un suo possibile crollo – è materia che interessa a molti. A questo proposito è intervenuto anche il sottosegretario al Lavoro Claudio Durigon: “Vediamo cosa succede nei prossimi giorni, siamo due forze politiche diverse, ci siamo unite con un contratto ma non basta più. Serve anche una visione di intenti più forte”.

E ancora: “Abbiamo messo i punti sulle ‘i’, se vogliamo continuare a lavorare c’è bisogno di ‘sì’ che sono importanti per poter passare all’attuazione. Scherzi a parte ci sarà un momento per confrontarsi. Salvini ha già detto tutto: ci sono alcune cose che non vanno. Vediamo di capire nei prossimi giorni”. Infine anche Durigon esclude una crisi: “Sono dinamiche di governo con due forze politiche diverse. Non ho chiesto le scuse di Salvini, non è una questione personale tra me e Salvini”.

Il commento di Salvini

Sullo scontro nella maggioranza di Governo ha risposto anche Matteo Salvini: “Di Maio? Ci vedremo sicuramente, ma a colpi di ‘no’ l’Italia non può andare avanti. Il problema non è Di Maio, ma la politica dei ‘no’ e dei blocchi da parte di molti dei 5 Stelle”.