Finanziamenti russi alla Lega, la Finanza si reca a casa di Vannucci

Controlli della Guardia di Finanza in merito ai presunti finanziamenti russi alla Lega. Al vaglio degli inquirenti le dichiarazioni di Francesco Vannucci.

Finanziamenti russi alla Lega, perquisita casa di Vannucci
Finanziamenti russi alla Lega, perquisita casa di Vannucci

La Guardia Finanza è giunta presso la casa di Francesco Vannucci a Suvereto, in provincia di Livorno, per approfondire la questione sui presunti finanziamenti russi alla Lega. Lo stesso uomo, che si è definito il terzo italiano del “Metropol”, ha comunicato ai media la propria presenza al vertice che si è tenuto a Mosca. I pm di Milano hanno indagato Gianluca Meranda: questo è quanto riportato dall’AdnKronos. I finanzieri di Roma stanno effettuando una perquisizione a Roma.

Finanziamenti russi alla Lega, la posizione di Vannucci

Lo stesso Meranda avrebbe confermato a “la Repubblica” di conoscere diversi dettagli dell’incontro tenuto a Mosca. Sarebbe lui, secondo l’AdnKronos, a essere la persona indicata nelle intercettazioni con il nome “Luca”. Nella giornata del 16 luglio Vannucci ha inviato un messaggio all’agenzia di stampa.

Ecco il contenuto di quanto inviato all’AdnKronos. «All’incontro del 18 ottobre 2018 presso l’Hotel Metropol di Mosca, ero presente in qualità di consulente esperto bancario che da anni collabora con l’avvocato Gianluca Meranda. Specifico inoltre che lo scopo dell’incontro era prettamente professionale e si è svolto nel rispetto dei canoni della deontologia commerciale. Non vi sono state situazioni di natura diversa rispetto a quelle tipiche previste dalle normative che disciplinano i rapporti d’affari». La Procura non si è ancora espressa sul caso proprio perché sono al vaglio degli inquirenti le versioni forniti agli organi di informazione.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.