Laura Boldrini contro Matteo Salvini: “Infetta la nostra società”

Laura Boldrini si è scagliata ancora contro Matteo Salvini. L'ex presidente della Camera ha accusato il leader della Lega dell'"emergenza odio" che "infetta la società".

Laura Boldrini
Laura Boldrini

Laura Boldrini si è scagliata ancora contro Matteo Salvini. L’ex presidente della Camera ha accusato il leader della Lega dell'”emergenza odio” che “infetta la società”. La deputata di Leu ha dichiarato all’Huffington Post: “È stato Salvini ad avviare la politica dell’odio. Ruota attorno alla ricerca del capro espiatorio”. E ancora: “Una volta se la prende con i migranti, un’altra con le istituzioni europee, un’altra volta ancora con chi lavora nei centri di accoglienza. Addirittura è arrivato a prendere di mira il vincitore di Sanremo. Tutto questo infetta la società”.

Laura Boldrini contro Matteo Salvini

Per la Boldrini il vero problema dell’Italia di adesso è la propaganda che fa Salvini. Questa “ha messo in ginocchio” il Paese. “Ma quale emergenza migranti? Qui da noi la vera emergenza è l’emigrazione, la fuga dei nostri giovani che formiamo e poi regaliamo al resto del mondo”, sostiene, “Per non parlare dell’iniquità fiscale e della questione ambientale, assente dal dibattito pubblico. Se questo è un governo…”.

Ieri, martedì 9 giugno, inoltre, Salvini aveva avuto un attacco anche da Spadafora. Quest’ultimo si è unito a coloro che condannano la violenza verbale del Ministro dell’Interno. “Non dimentichiamoci le bambole gonfiabili, oppure le ragazze che lo hanno attaccato esposte nelle sue pagine Facebook o Twitter. Ecco perché mi appare poco credibile la posizione di Spadafora. A questo punto deve tirare le somme: vuole restare fedele ai suoi princìpi oppure desidera continuare l’esperienza di governo con chi ha un’opinione opposte alla sua?'”.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.