Salvini propone il bollino blu per le “discoteche sicure”

Salvini ha recentemente proposto una novità riguardo alle discoteche. "Un 'bollino blu' per le discoteche sicure".

Salvini propone il bollino blu alle discoteche
Salvini propone il bollino blu alle discoteche

Salvini ha recentemente proposto una novità riguardo alle discoteche. “Un ‘bollino blu’ per le discoteche sicure in modo che i genitori possano sapere dove mandano i loro figli“. Lo ha dichiarato il Ministro dell’Interno alla fine di un incontro con le associazioni dei locali da ballo. La rivoluzione, se di rivoluzione si tratterà, potrà cominciare già tra pochi giorni. Presto, infatti, dovrebbe venire firmato un protocollo “per premiare chi garantisce controlli, legalità, sicurezza. I nostri ragazzi hanno diritto a divertirsi, ma senza sballo e pericoli”.

Salvini propone il bollino blu per le “discoteche sicure”

L’obbiettivo dichiarato di Salvini è quello di contrastare l’abusivismo. “Puntiamo anche a contrastare l’abusivismo in un settore che frutta un miliardo di euro e altrettanti li fa il ‘nero’. Ad esempio l’Italia è l’unico Paese che ha il divieto di somministrazione di bevande dopo le 3. In questo modo si agevola l’abusivismo di chi vende bevande fuori dai locali“.

La proposta di Salvini arriva pochi giorni dopo la morte di un ragazzo che ha tentato di scavalcare il cancello della Sapienza per raggiungere una festa. “Incentiveremo l’uso di etilometri e scriveremo alla Siae perché chi organizza eventi sia in grado di farlo. Quanto accaduto l’altro giorno all’Università La Sapienza dimostra che se il settore viene lasciato al caos ci sono rischi.

Salvini, infine, come ha riportato tra gli altri anche Il Messaggero, ha anche espresso la necessità di “interventi normativi in un settore le cui regole hanno 10, 20, anche 60 anni di storia. Bisogna aggiornarsi ai tempi attuali”.


Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.