Giuseppe Conte invia lettera all’Unione Europea: «Serve un vero equilibrio»

Giuseppe Conte, in qualità di Presidente del Consiglio, ha inviato una lettera ai ventisette Paesi membri dell'Unione Europea.

Autonomia, Conte risponde a Zaia e Fontana
Autonomia, Conte risponde a Zaia e Fontana

Giuseppe Conte, in qualità di Presidente del Consiglio, ha inviato ai 27 Paesi membri dell’Unione Europea una lettera. La missiva è stata recapitata anche al Presidente del Consiglio europeo, Donald Tusk, e il Presidente della Commissione Ue Jean Claude Juncker. Conte ha pubblicato il tutto su Facebook. «Siamo all’inizio di una nuova legislatura europea e dobbiamo approfittare di questa preziosa occasione per raccogliere le nuove sfide. Bisogna lavorare per il rinnovamento delle regole comuni e alla introduzione di strumenti che possano soddisfare più efficacemente i bisogni dei cittadini. L’Italia vuole cogliere questa opportunità di cambiamento».

Giuseppe Conte e la lettera all’Ue

«Il processo di integrazione, che nei primi decenni successivi alla seconda guerra mondiale ha rappresentato l’orizzonte ideale per le nostre democrazie avanzate – scrive ancora Conte – sembra aver perso la sua originaria forza propulsiva. Il risultato è che si moltiplicano gli interrogativi e le perplessità sul futuro dell’Unione europee. E invece proprio l’attuale congiuntura storica dovrebbe suggerire maggiore unità e più condivise strategie per consentire agli Stati membri di sostenere il peso della competizione globale».

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.