Carlo Calenda, la polo Lacoste e la polemica basata sul nulla

La polemica arriva dopo una diretta Twitter di Carlo Calenda. Alcuni utenti si sono soffermati sulla polo Lacoste e non su quanto detto dal politico.

Carlo Calenda e la polemica sulla polo Lacoste
Carlo Calenda e la polemica sulla polo Lacoste (foto Twitter)

Polemica inutile, e assolutamente non costruttiva, quella che si è verificata in seguito a una diretta su Twitter di Carlo Calenda (Partito Democratico). L’esponente politico ha tracciato un bilancio sui vari argomenti politici come l’Europa, quota 100 e altre situazioni riguardanti l’Italia. Ma diversi utenti non si sono soffermati sulle parole di Calenda bensì sulla polo del marchio Lacoste che Calenda stava indossando durante la diretta social.

Carlo Calenda e la polo Lacoste

In pochi minuti il dibattito si è concentrato sulla polo indossata dal predecessore di Luigi Di Maio (per quanto concerne il Ministero dello Sviluppo Economico). Ecco uno dei più “esemplari” e sui quali bisogna porre attenzione. «Salve Carlo Calenda – dichiara un utente – potrà dire anche cose intelligentissime ma all’italiano medio resterà impresso il coccodrillo sulla sua maglietta. Non c’è un solo video nel quale Salvini ha un indumento che un giovane, pagato mille euro, non può comprare. Il nostro fallimento è di percezione». L’esponente politico del Pd ha risposto alle “accuse” con sarcasmo e ironia. La polemica senza aver detto/fatto qualcosa è una moda preoccupante, e in costante aumento, purtroppo, sui social network.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.