Luigi Di Maio: “Dal vertice di stasera mi aspetto il salario minimo”

Luigi Di Maio svela ai microfoni di Radio Cusano Campus cosa si aspetta dal vertice di questa sera con il premier Conte e Salvini

Luigi Di Maio
Luigi Di Maio

Luigi Di Maio a Radio Cusano Campus parla del vertice previsto per questa sera, in cui il Ministro del Lavoro si confronterà con l’altro vicepremier Salvini e il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

Luigi Di Maio a Radio Cusano Campus

Le aspettative di Luigi Di Maio su questo vertice sono alte: “Mi aspetto risposte sul salario minimo e che la Lega ritiri gli emendamenti che provano a fermarlo. Mi aspetto l’accordo sull’abbassamento delle tasse con il carcere per i grandi evasori. Mi aspetto il sì alla lotta ai privilegi, perché siamo in ritardo sul taglio degli stipendi dei parlamentari”.

La vittoria a Campobasso

Inoltre, il vicepremier ha parlato della vittoria al ballottaggio di Campobasso, dove il candidato sindaco Roberto Gravina ha vinto sulla candidata del centro-destra, Maria Domenica D’Alessandro. “Sono contento perché Campobasso è una città che ha bisogno di rinascere, come tante città del Sud e del Nord, ma non ne faccio un trofeo. Ho visto che i partiti oggi si contavano i trofei“. “Faccio gli auguri a Roberto e a tutti gli italiani che si sono svegliati sindaci”, ha aggiunto poi.

L’organizzazione del Movimento 5 Stelle

E sulla questione dell’organizzazione da dare al Movimento, Di Maio spiega: “Siamo un po’ vittima della nostra stessa fissazione, per anni abbiamo detto che non dovevamo avere un’organizzazione. Le cose arrivano a me come capo politico e basta, ma un’organizzazione serve”. “Dobbiamo dare un’organizzazione al Movimento in modo che ci siano ruoli, responsabilità e progetti. Questo sarà il lavoro dei prossimi mesi”, ha aggiunto.