Donazioni ai partiti politici: bene Salvini e la Lega, male Renzi e la Boldrini

Primo bilancio delle donazioni ai partiti politici. Matteo Salvini, come riporta Il Tempo, risulta tra i più generosi, assieme a molti del suo partito.

Confronto tv Renzi-Salvini
Confronto tv Renzi-Salvini

Primo bilancio delle donazioni ai partiti politici. Matteo Salvini, come riporta Il Tempo, risulta tra i più generosi, assieme a molti del suo partito. Il leader leghista ha versato 54.000 mila euro negli ultimi 13 mesi. Renzi, al contrario, con i suoi 10.000 euro versati risulta tra i più spilorci. Male anche la Boldrini e Armado Siri, entrambi fermi a 0. Il Tempo ha riportato l’elenco delle “Dichiarazioni congiunte ex art. 4 L.659/81 pervenute dal 1° maggio 2018 al 4 giugno 2019”.

Donazioni ai partiti politici

In merito alle donazioni ai partiti politici, bisogna precisare, tuttavia, che l’elenco potrebbe non tenere conto di quanto i parlamentari potrebbero aver versato prima del periodo preso in esame. Nell’elenco non figurano nemmeno gli esponenti del Movimento 5 Stelle (tranne pochi casi), in quanto i parlamentari versano parte del loro stipendio all’Associazione Rousseau. Inoltre parte delle donazioni, per le cifre fino ai 30mila euro, sono scaricabili dalle tasse. I politici posso quindi recuperare almeno 7mila euro.

In ogni caso, gli esponenti della Lega, o almeno una grande parte di essi, sono risultati i più generosi. Il più generoso di tutti, poi, è risultato essere il Ministro della Famiglia Lorenzo Fontana, con i suoi 83mila donati. Bene anche nelle donazioni il resto del Centrodestra. Niccolò Ghedini ha versato a Forza Italia 40mila euro. Fratelli d’Italia gode di entrate un po più basse, con dei picchi che arrivano circa a 30mila eruo versati.

Male il Pd. Elenza Boschi ha superato la donazione di Matteo Renzi solo di mille euro. Graziano Del Rio si è fermato a 12.500, mentre Piero Fassino è risultato il più generoso della Sinistra con i suoi 63mila euro. Per quanto riguarda Liberi e Uguali, male Laura Boldrini, che non ha versato nemmeno un centesimo.