Ballottaggio elezioni comunali 2019 Ascoli Piceno: sfida tra Marco Fioravanti e Piero Celani

Poiché nessuno dei 7 candidati a sindaco per la città di Ascoli Piceno ha raggiunto il 50%+1 delle preferenze, si sfideranno al ballottaggio Fioravanti e Celani che hanno ottenuto più voti.

Ballottaggio Ascoli
Nessuno dei 7 candidati a sindaco per la città di Ascoli Piceno ha raggiunto il 50%+1 delle preferenze, e si sfideranno al ballottaggio Fioravanti e Celani

Ascoli Piceno al ballottaggio domenica 9 giugno. Durante le votazioni di domenica 26 maggio infatti gli abitanti della città marchigiana non hanno scelto il loro nuovo sindaco. Per questo ad Ascoli Piceno si tornerà a votare tra i due candidati che hanno ottenuto il maggior numero di voti al primo turno. Nel caso specifico, il candidato del centro-destra Marco Fioravanti ha staccato di 17 punti Piero Celani, sostenuto dalle liste civiche. E anche se la distanza tra i due candidati è molta, Fioravanti non ha comunque raggiunto la percentuale del 50%+1 dei voti per essere eletto.

Ballottaggio elezioni comunali 2019 Ascoli Piceno

Inizialmente i candidati a sindaco ad Ascoli Piceno erano 7. Di loro, però Alberto Di Mattia, candidato della lista Fuori dal Tunne ha l’1,39% dei voti. Giorgio Ferretti, di Casapound e Osa, ha ottenuto il 2,57%. 9,87% è la percentuale ottenuta da AP Ascolto e Partecipazione con Emidio Nardini. Massimo Tamburri, sostenuto dal M5S ha raggiunto il 12, 90% delle preferenze. Il candidato del centro-sinistra, Piero Frenquellucci, ha preso il 14,34% dei voti, lasciado la cima della lista a Fioravanti e Celani, che si sfideranno al secondo turno.

La grande quantità di candidati al primo turno ha fatto sì che i voti venissero distribuiti su più fronti, in modo tale che un ballottaggio era quasi inevitabile. I due candidati, Fioravanti e Celani, si sfideranno quindi domenica 9 giugno, quando si saprà chi è il nuovo sindaco di Ascoli Piceno

Marco Fioravanti

Marco Fioravanti è il candidato del centro-destra, sostenuto da Lega, Fratelli d’Italia, Insieme a Fioravanti per Ascoli, Noi di Ascoli, Scelta Responsabile, Forza Ascoli, Per Ascoli, Cittadini in Comune, Noi Siamo Ascoli, Servire Ascoli. Al primo turno ha ottenuto il 37,38% delle preferenze, risultando il candidato più votato nella rosa delle scelte.

Dal 2009 nell’amministrazione della città è prima come Consigliere comunale e poi come Presidente del Consiglio Comunale. Dal 2015 poi, è Presidente dei Consigli ANCI Marche e Vice portavoce regionale delle Marche di Fratelli d’Italia.

Piero Celani

Piero Celani sfiderà Fioravanti come sindaco di Ascoli Piceno al ballottaggio di domenica 9 giugno. E’ sostenuto dalle liste civiche Celani Sindaco, Pensiero Popolare Piceno, Forza Popolare, Ascoli x Ascoli, Ascoli nel Futuro, Movimento Ascolano. Al primo turno aveva ottenuto il 21,43% delle prefrenze, attestandosi come secondo candidato più votato.

Ingegnere civile, ha iniziato la carriera politica nella Dc negli anni ’80, per poi entrare in Forza Italia nel 1998. E’ stato sindaco di Ascoli per due mandati, tra il 1999 e il 2009. In quell’anno diviene Presidente della Provincia di Ascoli fino al 2014. Nel frattempo ha sempre svolto la sua militanza all’interno di Forza Italia in modo attivo, attraverso diverse cariche.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.