Governo, Conte: «Non mi sento commissariato da Salvini»

Il Premier Giuseppe Conte si dice soddisfatto per il lavoro svolto dal Governo sino ad ora ma è tempo di procedere: all'ordine del giorno c'è tanto altro da fare.

Giuseppe Conte
Giuseppe Conte (foto Facebook)

Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha parlato in seguito al Consiglio Europeo straordinario che ha avuto luogo a Bruxelles. «Matteo Salvini – dichiara Conte – ha sempre fatto parte della mia coalizione. Si tratta di un esponente politico che sostiene il mio Governo: perché dovrei sentirmi commissariato».

Conte precisa su alcuni punti

Di tutta risposta arriva la replica di Salvini dal Viminale. «Non ho condizioni da porre, solo il rispetto del programma, Conte ha la mia piena fiducia, non ho altre ambizioni».
Nel frattempo il capo del Governo italiano ritorna a parlare dopo le elezioni europee. «Adesso dobbiamo lavorare. Abbiamo in cantiere tantissime iniziative e dobbiamo rilanciare l’azione di governo. È giusto che gli esponenti delle forze politiche che hanno fatto campagna elettorale adesso abbiano il tempo per commentarla. Non mi sono cimentato, credo che neppure a casa sappiano per chi ho votato. Mi sono tenuto lontano, perché è giusto, nel mio ruolo, aver vissuto da privato cittadino votante la campagna elettorale».