Ballottaggio elezioni comunali 2019 Foggia: la sfida è tra Landella e Cavaliere

Sfida tra Landella e Cavaliere in vista del ballottaggio per le elezioni comunali di Foggia. Si voterà domenica 9 giugno a partire dalle ore 7.

Ballottaggio Foggia 2019
Ballottaggio Foggia 2019, i due candidati al voto

Sarà ballottaggio a Foggia in vista del secondo turno delle elezioni comunali (2019). A contendersi la vittoria della tornata elettorale saranno Franco Landella Giuseppe Cavaliere. Il primo ha ottenuto il 46,12% dei consensi ed è stato sostenuto da sette liste tra cui Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia e Udc. Il secondo, invece, ha conquistato il 33,71% ed è stato supportato da sei liste (Partito Democratico su tutte).

Ballottaggio elezioni comunali 2019 Foggia

I due candidati non hanno ottenuto il 50% + 1 dei consensi ragion per cui gli elettori dovranno recarsi nuovamente alle urne. Il secondo turno tra Landella e Cavaliere si terrà domenica 9 giugno. Fuori dai giochi, invece, Giovanni Quarato (15,16%), Giuseppe Mainiero (2,95%) e Giuseppe Pertosa (2,07%).

Franco Landella

Nato il primo maggio del 1966, Franco Landella è l’attuale primo cittadino di Foggia. Durante le elezioni del 2014 ebbe la meglio, sempre al ballottaggio, ottenendo il 50,33% delle preferenze. Vicino alla politica sin da giovane, Landella è laureato in “Scienze Politiche” presso l’Università ex San Pio V. È sposato e ha due figlie. Nel 2012 fu designato come segretario provinciale de “Il Popolo della Libertà”.

Giuseppe Cavaliere

Giuseppe Cavaliere lavora presso il proprio studio di Ingegneria. Laureato nella medesima materia presso l’Università degli Studi di Napoli “Federico II”. Attivo da diverso tempo nell’occuparsi della politica nella città di Foggia. Cavaliere è il Presidente della Fondazione antiusura denominata “Buon Samaritano”.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.